#ambiente

F2C - Fondazione Cariplo per il Clima

Le emissioni di gas serra - biossido di carbonio, metano e protossido di azoto – hanno oggi raggiunto il livello più elevato negli ultimi 800.000 anni (cfr. Assessment Report 5 dell’Intergovernmental Panel on Climate Change - IPCC) e - come ormai riconosciuto dalla quasi totalità della comunità scientifica internazionale – tale aumento è legato principalmente alla crescita economica e all’incremento del consumo di combustibili fossili. Alle emissioni di gas serra è connesso l’incremento della temperatura media globale (+1°C) che sta già causando fenomeni estremi di intensità mai registrata in precedenza, con impatti sociali, economici ed ambientali a livello locale e globale.

Un fenomeno di questa portata non potrà che provocare un esteso e profondo processo di cambiamento di paradigma politico, economico e sociale a livello internazionale, e i primi segni sono già evidenti. 

Nel corso della sua attività, la Fondazione Cariplo ha supportato la realizzazione di molte iniziative virtuose a livello locale in relazione al cambiamento climatico, come ad esempio il sostegno a strumenti per l’efficientamento energetico degli edifici (progetto Territori virtuosi), per una maggiore resilienza delle comunità locali, (Osservatorio Pratiche di Resilienza) e, infine,  per la conservazione del capitale naturale o la promozione di un’agricoltura più sostenibile.

Nel 2019 ha preso avvio una strategia più organica e strutturata , il progetto F2C – Fondazione Cariplo per il Clima, al quale fanno e faranno riferimento diverse iniziative della Fondazione in relazione al Cambiamento Climatico (CC).

L’intensificarsi degli effetti dei cambiamenti climatici rende, infatti, necessaria l’adozione di un approccio più mirato: per individuare gli ambiti di intervento più efficaci, con particolare riferimento al territorio di azione della Fondazione, è stato quindi commissionato uno studio di fattibilità alla Fondazione Lombardia per l’Ambiente (FLA). Gli esiti di questa analisi hanno consentito di mettere a punto alcuni aspetti del nuovo strumento F2C.

 

DSCN1689
Fringuello alpino, una delle numerose specie minacciata dal cambiamento climatico

Con il progetto F2C la Fondazione Cariplo intende sostenere la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici in aree territoriali vaste tramite interventi per la diminuzione delle emissioni climalteranti, l’attenuazione degli impatti dei fenomeni meteorologici estremi e un incremento del capitale naturale. Per contribuire a raggiungere questo obiettivo è stata pubblicata la Call for ideas “Strategia Clima” con un budget di 3,4 milioni di euro, a sostegno di iniziative volte alla mitigazione e all’adattamento al Cambiamento Climatico a livello locale. Per aumentare le ricadute sul territorio, F2C si propone inoltre di aumentare la conoscenza e la consapevolezza di istituzioni e cittadini sul cambiamento climatico attraverso il finanziamento, da un lato, di analisi e ricerche scientifiche, dall’altro, di attività culturali e divulgative.

Saranno diverse le iniziative di questo tipo che F2C promuoverà nei prossimi mesi e che saranno comunicate di volta su questa pagina e sui social di progetto, alcune delle quali già avviate come:

  • il sostegno al bando “B Circular, fight climate change 2019” di Fondazione punto.sud per la realizzazione di attività innovative di comunicazione, sensibilizzazione, coinvolgimento diretto della cittadinanza e advocacy che si ispirano agli SDGs 12 – Produzione e consumo responsabili e 13 – Lotta contro il cambiamento climatico.
  • il contributo al progetto “Interdipendence” di Art for the World per la realizzazione di un’antologia di undici cortometraggi, realizzati da registi indipendenti internazionali, sul concetto di “interdipendenza” e sulla necessità di preservare le risorse naturali, con particolare riferimento agli effetti del cambiamento climatico.
  • l’organizzazione del Climathon Milano 2019, la maratona di idee sul cambiamento climatico. L’evento, dedicato allo sviluppo di progetti per favorire la mobilità dolce a Milano, è stato ideato in collaborazione con lo stesso comune e con AMAT. Le 3 migliori idee selezionate hanno ottenuto la possibilità di essere inserite in un percorso di incubazione, organizzato da Cariplo Factory, che è attualmente in corso.
  • il contributo alla Fondazione Osservatorio Meteo Duomo per lo sviluppo del progetto CLIMAMI, il cui obiettivo è la costruzione di una climatologia urbana per il bacino aerologico milanese a supporto di tecnici e decisori politici per la progettazione, pianificazione e gestione del territorio urbano in relazione al cambiamento climatico. Il progetto prevede inoltre una intensa attività di formazione.

Oltre alla Strategia Clima, nel corso del 2020 alcune delle attività che verranno realizzate sono:

  • il progetto “Sulle tracce dei ghiacciai” dell’Associazione Macromicro: una spedizione scientifico-fotografica per monitorare lo stato delle masse glaciali dei principali ghiacciai dell’arco Alpino
  • il progetto “Cool Kids”, promosso insieme all’Area Servizi alla Persona di Fondazione Cariplo, in collaborazione con il Comune di Milano. L’attività è finalizzata al monitoraggio delle temperature interne di 30 scuole dell’infanzia del Comune di Milano, per individuare, progettare e possibilmente standardizzare diversi scenari di interventi per il raffrescamento estivo degli edifici tramite dispositivi attivi e passivi a basso impatto ambientale.