papaveri

#ambiente

Capitale naturale e biodiversità

La biodiversità è fondamentale per la sopravvivenza degli esseri viventi, perché fornisce servizi ecosistemici essenziali come, per esempio, la produzione di cibo, la fertilità del suolo, la qualità dell’aria e contribuisce alla riduzione dell’impatto dei cambiamenti climatici. Per questo motivo Fondazione Cariplo ha dedicato negli anni un impegno straordinario nella tutela delle risorse naturali, destinando specifici bandi al miglioramento della qualità delle acque (“Gestione sostenibile delle acque”, 2004-2006 e “Tutelare la qualità delle Acque”, 2008-2011), alla tutela delle specie e degli habitat (“Tutelare e valorizzare la biodiversità” 2007-2011), al potenziamento delle connessioni ecologiche (“Connessione ecologica”, 2012-2016). Il bando “Capitale naturale”, per esempio, tra il 2017 e il 2019 ha finanziato finanziati 14 progetti (per 10.5 milioni di euro) coinvolgendo oltre 100 soggetti tra comuni, enti parco, associazioni, università, le province della Lombardia, oltre al Verbano Cusio Ossola, interessando oltre 840.000 metri quadrati di aree naturali (per approfondire: ubigreen.fondazionecariplo.it).

Importanti attività di conservazione del patrimonio naturale sono state portate avanti anche attraverso i progetti di cui Fondazione Cariplo si è fatta direttamente promotrice. In particolare: Rete biodiversità, finalizzato alla creazione di corridoi ecologici tra il Parco del Ticino e il Parco Campo dei fiori (VA) grazie alla collaborazione tra principali attori del territorio; Cofinanziamento di progetti europei, che stimola gli enti attivi nella tutela della biodiversità alla partecipazione ai bandi europei; infine, il progetto Join nature, mirato a coinvolgere le aziende private in azioni a favore di aree naturali del proprio territorio, che ha ereditato l’impegno profuso nella collaborazione con Regione Lombardia ed Etifor per BioClima.