#ricercascientifica

#EUvsVirus: Cariplo con la Factory al fianco degli innovatori italiani

Una risposta collettiva per affrontare le sfide collegate al Covid-19. Con questo spirito nasce #EUvsVirus un hackathon paneuropeo che punta a collegare società civile, innovatori e investitori per stimolare lo sviluppo di soluzioni innovative in grado di contrastare l’emergenza. Per sostenere questa iniziativa, Cariplo Factory – l’hub di innovazione creato da Fondazione Cariplo – e Fondazione Cariplo hanno lavorato in stretta sinergie, organizzando un bootcamp, ovvero una giornata di “allenamento” per gli italiani che parteciperanno alla gara europea, e un premio da 10.000 euro in servizi.

Sono stati circa 150 gli iscritti al “Bootcamp #EUvsVirus” la giornata di preparazione organizzata sabato scorso (18 aprile) da Cariplo Factory, in collaborazione con Hack for Italy e Tree, dedicata a tutti gli innovatori italiani (singole persone o team già costituiti) decisi a prendere parte all’hackaton. L’“allenamento” si è svolto interamente online e ha visto il contributo di 20 mentor con esperienza a livello internazionale. I partecipanti – tra cui esperti di coding, progettazione e ingegneria biomedica – hanno un’età media di 30 anni, divisi equamente tra uomini (53%) e donne (47%), e hanno presentato progetti negli ambiti più disparati, tra cui medicale (ad es. una app di telemedicina), educazione (software scolastici per l’e-learning), informazione (digitalizzazione degli over60 attraverso canali tematici personalizzati).

Questi innovatori italiani gareggeranno insieme ad altri da ogni parte d’Europa nelle giornate del 24, 25 e 26 aprile con lo scopo di risolvere le principali sfide poste dall’emergenza Coronavirus. L’iniziativa #EUvsVirus è stata fortemente voluta da Mariya Gabriel, Commissaria Europea per l'Innovazione, la Ricerca, la Cultura, l'Istruzione e la Gioventù e coinvolgerà tutti i 27 stati membri dell’Europa (oltre a Norvegia, Israele, Svizzera e Ucraina, coinvolti in quanto Paesi associati a Horizon 2020, il programma dell'UE per la ricerca e l'innovazione).

Saranno 5 le aree tematiche del contest: Health & Life, Business Continuity, Social & Political Coesion, Remote Working & Education, Digital Finance. In linea con i propri valori ispirati alla coesione sociale e all’innovazione responsabile, Fondazione Cariplo e Cariplo Factory hanno scelto di concentrarsi sulla categoria Social & Political Coesion.

Il verticale Social & Political Cohesion intende sostenere le persone costrette in stato di quarantena o isolamento attraverso una serie di iniziative sociali e politiche a sostegno dei cittadini in quanto tali, delle comunità, della democrazia, dei valori dell’UE e dei diritti fondamentali. A sostegno di queste iniziative, può comprendere anche analisi relative agli impatti socio-politici e socio-economici rispetto alle misure adottate dal governo, specialmente nei confronti di comunità fragili o vulnerabili.

Proprio all’interno di questa categoria, Fondazione Cariplo sosterrà il miglior progetto italiano con un contributo di 10.000 euro in servizi. L’obiettivo di questo premio è offrire al progetto valutato a più alto potenziale gli strumenti per consolidarsi velocemente, competere con i migliori innovatori europei ed essere in grado di generare impatto.

Fondazione Cariplo e Cariplo Factory hanno deciso di agire in sinergia per offrire il miglior contributo possibile a tutti gli innovatori italiani impegnati nell’iniziativa #EUvsVirus”, spiega Carlo Mango, Direttore dell’Area Ricerca Scientifica e Tecnologica di Fondazione Cariplo e Consigliere Delegato di Cariplo Factory. “L’Italia non è seconda a nessuna per qualità delle proposte, spesso però i nostri innovatori si muovono come liberi battitori, senza il sostegno di un ecosistema in grado di accompagnarli nel loro percorso. Attraverso il bootcamp, sostenuto da oltre 25 player italiani dell’innovazione tra community, associazioni, incubatori e investitori, e il premio vogliamo offrire ai talenti italiani la possibilità di competere con i migliori innovatori europei”.

Il Bootcamp #EUvsVirus è stato supportato da: A Impact, Base, ComoNext, Dpixel, Entopan, Fastweb Digital Academy, Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore, Fondazione Triulza, Global Sharpers Community Milan, Impactscool, Italia Startup, LendLease, Make a Cube, Pni Cube, Piano C, Primo Miglio, Shetech, Social Fare, PlusValue, Singa, StartupItalia!, Techsoup, Tech Italya Advocates, WeMake.

Attraverso il supporto all’hackathon #EUvsVirus, l’Area Ricerca di Fondazione Cariplo rinnova il suo impegno nel fronteggiare l’emergenza Covid-19. Fra le altre iniziative di Fondazione Cariplo si segnala il bando in collaborazione con Regione Lombardia e Fondazione Veronesi per sostenere la ricerca di terapie, sistemi di diagnostica e di rilevazione del coronavirus, per rafforzare e sviluppare ulteriormente quanto già da tempo stanno facendo università, imprese e centri di ricerca per contrastare il virus.

Inoltre, l’Area Ricerca di Fondazione Cariplo, insieme al Comune di Milano, è impegnata nell’iniziativa Milano Food Policy che, in sinergia con il progetto QuBì e numerose organizzazioni del terzo settore e del comparto alimentare, ha lavorato per garantire accesso a cibo sano a tutte le famiglie in difficoltà economiche (circa 15 mila persone per un totale di oltre 30 tonnellate di cibo a settimana).

correlate

ricercascientifica

shutterstock 1644585334

Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e Fondazione Veronesi insieme contro il COVID_19

7,5 milioni per finanziare la ricerca: dal 6 aprile aperto il bando
Leggi tutto

Per tornare all'elenco delle aree operative, Clicca qui