Territori virtuosi

La mancanza di risorse economiche nel settore pubblico in particolare per gli investimenti, dovuta anche alle regole imposte dal Patto di Stabilità Europeo, impongono un differente paradigma nella realizzazione delle opere. Emerge infatti l’esigenza di liberare risorse facendo sempre più attenzione al risparmio, nonché la necessità di attirare finanziamenti da parte di privati. Il risparmio energetico è un’opportunità non solamente per il comparto pubblico, ma anche per le organizzazioni no-profit che hanno la possibilità di sfruttare questa occasione di liberare risorse da reinvestire nelle proprie attività.

Per rispondere ai bisogni delle amministrazioni pubbliche, nel 2014 la Fondazione ha lanciato il bando 100 Comuni efficienti e rinnovabili, che nelle prime due edizioni ha coinvolto complessivamente 100 amministrazioni. Il bando sostiene l’attività di Assistenza Tecnica per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico delle proprietà pubbliche (edifici e illuminazione esterna), preferibilmente ricorrendo al Finanziamento Tramite Terzi.

I risultati principali, che saranno generati nei prossimi 3 anni grazie al bando, sono:

  • la riduzione di circa 12.000 t CO2 all’anno;
  • l’investimento complessivo di circa 90 M€;
  • la riqualificazione energetica di 241 edifici comunali;
  • la riqualificazione energetica di 90 impianti di illuminazione pubblica;
  • la creazione di circa 100 posti di lavoro.

Nonostante i buoni risultati ottenuti, è stato valutato che l’azione della Fondazione in questo ambito potrebbe essere resa più efficiente, ovviando ad alcune criticità di carattere gestionale, amministrativo e tecnico emerse da alcuni progetti finanziati e promuovendo percorsi progettuali più rapidi e diretti, nonché una maggiore coesione territoriale.

Con il progetto “Territori Virtuosi” si intende innescare un significativo processo di riqualificazione energetica degli edifici e degli impianti di illuminazione degli enti pubblici e degli edifici degli enti privati non profit; al fine di massimizzare l’efficacia degli interventi, la Fondazione promuoverà, sulla base delle manifestazioni di interesse pervenute in adesione alla presente call e in applicazione dei criteri di seguito indicati, la formazione di ampie aggregazioni territoriali.

“Territori Virtuosi” è collegato al precedente bando “Comuni efficienti e rinnovabili”, rappresentandone un’evoluzione in relazione ai seguenti elementi:

  • ai beneficiari sarà fornito un servizio di Assistenza Tecnica da un Consulente/ATI individuato direttamente dalla Fondazione Cariplo e non più un contributo;
  • anche gli enti non profit, oltre che le amministrazioni pubbliche, potranno essere beneficiari del servizio di Assistenza Tecnica;
  • è intenzione della Fondazione studiare ed eventualmente individuare proposte di sostegno economico-finanziario per le ESCo che realizzeranno gli interventi.