FUNDER35

Logo Funder35 168
Logo Funder35 168

Il progetto FUNDER35, nato nel 2012 da un’idea della Commissione per le Attività e i Beni Culturali dell’Acri, mira ad accompagnare le imprese culturali giovanili nell’acquisizione di modelli gestionali e di produzione tali da garantirne un migliore posizionamento sul mercato e una maggiore efficienza e sostenibilità. Si tratta di un’iniziativa su base triennale attorno alla quale, nella sua seconda edizione (2015-2017), hanno stabilito di concentrare le proprie risorse ben 18 fondazioni (Fondazione Cariplo - in qualità di capofila - Compagnia di San Paolo, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Banco di Sardegna, Fondazione Cariparma, Fondazione Cariverona, Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione con il Sud, Fondazione CRUP, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Livorno, Fondazione Sicilia). L’impegno delle fondazioni è motivato dalla diffusa fragilità delle imprese culturali giovanili - aggravata dall’attuale crisi del bilancio pubblico - che si associa, peraltro, a una scarsa frequentazione dei cosiddetti “luoghi di cultura” da parte delle giovani generazioni.


GLI OBIETTIVI 

Le fondazioni hanno aderito al progetto FUNDER35 con l’obiettivo di rendere più solide e stabili le migliori imprese culturali giovanili. Si ritiene che queste imprese, rafforzate sul piano organizzativo e gestionale e grazie a una proposta artistico-culturale innovativa e di qualità, potrebbero stare più facilmente sul mercato (entrando tra l’altro più agevolmente in contatto con il pubblico giovane).


GLI STRUMENTI DEL PROGETTO

Il bando: il progetto prevede la pubblicazione per tre anni di un bando rivolto a imprese nonprofit di natura privata con un organo di gestione a maggioranza under 35 e aventi sede e operanti, da almeno due anni, nei territori di riferimento delle fondazioni;
L’accompagnamento: le imprese finanziate sono destinatarie di iniziative di monitoraggio periodico e di supporto connesse alle tematiche organizzative, gestionali e di innovazione tecnologica, con l’obiettivo di accompagnare il processo di miglioramento e di favorire l’ottimizzazione delle risorse. Sono inoltre previste attività di orientamento su tematiche fiscali, amministrative e di raccolta fondi a livello nazionale e internazionale. Hanno accesso a tali iniziative anche alcune imprese non finanziate, bensì selezionate come meritevoli dell’utilizzo dei servizi di accompagnamento previsti dal bando;
La comunicazione: attraverso il sito web dedicato www.funder35.it e i siti delle fondazioni aderenti, è in atto un piano di comunicazione per promuovere adeguatamente a livello nazionale tutte le iniziative finanziate nell’ambito del progetto.