#serviziallapersona

La Casa per Fare Insieme

Al confine tra la città e la campagna e tra l’agio e il disagio, intrecciano le loro esistenze famiglie che hanno bisogno di aiuto e famiglie che offrono aiuto. Si chiamano “Famiglie Solidali” e si sono conosciute nella Casa per Fare Insieme di Rozzano. In questo quartiere satellite che fatica a far posto alla sua anima migliore, all’ultima fermata del tram 15 lontano come la Luna dall’altro capolinea di Piazza del Duomo, c’è la casa che ogni bambino vorrebbe avere. Qui ci sono il calcetto, il giardino, un comodo divano blu, le pareti dipinte di giallo e stelle sui muri. Questa è anche la casa che ogni genitore ha desiderato, almeno una volta nella vita, per non sentirsi solo nel suo viaggio. È un grande appartamento luminoso dove si incontrano bambini, ragazzi, famiglie in carico ai servizi sociali, famiglie al singolare e famiglie che hanno voglia di dare una mano. Nel laboratorio di teatro, in quello di cucina, nello spazio compiti, nello sportello di educazione finanziaria e quello di mediazione familiare, sociale e legale. Alle feste e ai tornei di calcio. Dice Patrizia Bergami, responsabile del progetto: «La Casa per Fare Insieme mette in comunicazione risorse e bisogni delle famiglie, nasce per rigenerare legami sociali logorati, per sperimentare forme creative di stare insieme». Nella Casa sta nascendo il progetto delle Famiglie di Prossimità, un abbinamento tra una famiglia in carico ai servizi sociali e una famiglia che si rende disponibile a offrire il suo aiuto, per un pomeriggio alla settimana di compiti, per accompagnare i bambini a fare sport, per trascorrere la domenica insieme. Maria Massara, 49 anni, sta aspettando il suo “abbinamento”. «Sono mamma di un bambino disabile di 11 anni e, insieme a lui e a mio marito, abbiamo già fatto due percorsi di affido. Quando ci hanno chiesto se volevamo diventare una famiglia di prossimità abbiamo accettato subito. Rozzano è un contesto duro, però molti di noi vengono dal Sud, siamo abituati a questa dimensione di comunità. Si tratta di ritrovare questo senso di paese, di aiutarci l’un l’altro ma con più consapevolezza».

La Casa per Fare Insieme è un’iniziativa sviluppata nell’ambito del progetto Texére, sostenuta dal bando Welfare di comunità e Innovazione Sociale di Fondazione Cariplo. Un grande programma che ha l’obiettivo di costruire un nuovo modello di welfare incentrato sulla comunità, per superare il modello assistenzialista del welfare tradizionale e attivare la comunità a fare rete e creare percorsi condivisi valorizzando le ricchezze presenti nel tessuto sociale. 

Le foto di questa gallery sono state scattate da Fedele, Paulos, Dario e sono in mostra alle Gallerie d'Italia - Piazza Scala. Clicca qui per altre info > bit.ly/13storiedallastrada #riscatti

Gallery

correlate

arteecultura

003 Il posto Trotter Fedele DSC2195

Il posto più bello della mia città

La mappa della città che i bambini sognano: la storia di Alex e Julia
Leggi tutto