#ambiente

Green Jobs

L’iniziativa si inserisce nel quadro dell’impegno di Fondazione Cariplo a favore della realizzazione dei giovani in ambito culturale, sociale e professionale. In particolare, l'Area Ambiente della Fondazione ha individuato nella promozione dei green jobs tra i giovani una risposta potenzialmente importante in termini sia di occupazione, che di ripercussioni sulla sostenibilità ambientale del tessuto produttivo. In questo senso, la sostenibilità ambientale diventa non solo determinante per la salvaguardia dell’ambiente, ma anche un’occasione per contrastare la disoccupazione. Nell’ipotizzare le modalità di intervento del Progetto Green Jobs, Fondazione Cariplo ha lavorato a stretto contatto con attori territoriali ed economici interessati al tema e con esperti del settore, attraverso audizioni e tavoli di lavoro.

Obiettivo del progetto è la promozione dei green jobs nel territorio di competenza della Fondazione, in particolare tra i giovani.

Attraverso la realizzazione del progetto, la Fondazione si propone soprattutto di:

  • aumentare la consapevolezza dei giovani sulle opportunità, le competenze e i profili richiesti dalle professioni verdi
  • migliorare l’offerta formativa dell’istruzione secondaria e terziaria, in linea con quanto richiesto dalla green economy;
  • favorire l’incontro tra domanda e offerta di green jobs e lo sviluppo dell’imprenditorialità in campo ambientale.

Per dare concreta attuazione a questi obiettivi, è stata definita una strategia ed è stato individuato un partenariato ampio e qualificato.

Si è inoltre prevista un’attività di valutazione delle attività di progetto e dei suoi effetti, sia in termini di risultati ottenuti che di soddisfazione dei partecipanti, con la finalità non solo di verificare l’efficacia degli interventi della Fondazione, ma anche di disporre di una base di conoscenza più consolidata per la progettazione di nuovi strumenti sia per la Fondazione, che per altri soggetti.

 

partner progetti greenjob

 

Greenjobs new 

All’interno del progetto è stato realizzato il Quaderno “LO SVILUPPO DEI GREEN JOBS - Uno scenario di evoluzione quantitativa e qualitativa e alcune ipotesi di adeguamento dei percorsi formativi” elaborato da Gruppo Clas. Il Quaderno è scaricabile in versione pdf cliccando QUI.

Guarda i video sul percorso all’autoimprenditorialità green: 

 

Leggi Mille studenti creano imprese sostenibili e scopri la scuola vincitrice del Premio Green Jobs 

Ciclo di incontri sulla economia circolare 

Programma completo 

Che cosa è l'Economia Circolare (15 marzo):
Emanuele Bompan, autore di “Che cos’è l’economia circolare” (Edizioni Ambiente). Collabora con La Stampa, BioEcoGeo, Materia Rinnovabile, Equilibri. Ha svolto reportage in 60 Paesi su temi ambientali e climatici. Bompan ha introdotto il tema dell’economia circolare.
Greta Cocchi, responsabile settore Educazione Ambientale di Cauto, ha illustrato una buona pratica in cui, grazie all’economia circolare, sostenibilità economica, sostenibilità sociale e sostenibilità ambientale si tengono assieme.
Qui di seguito possibile visionare:

Economia Circolare in Europa (30 marzo):
Françoise Bonnet, Segretario Generale di ACR+ (Association of Cities and Regions for Recycling and Sustainable Resource Management), Coordina il Circular Europe Network. Bonnet ho fornito una visione ampia dell’Economia Circolare rispetto agli impegni della UE e agli strumenti (bandi, direttive, procedure) per realizzarla concretamente.
Giulio Conte, biologo, è socio di Iridra, una società di ingegneria composta da un gruppo multidisciplinare di professionisti, in grado di realizzare tutte le attività legate all'analisi, alla pianificazione, alla progettazione e all'assistenza nella realizzazione di interventi per la gestione ecosostenibile delle risorse idriche. Conte ha introdotto nell’ambito della Economia Circolare un argomento di solito non adeguatamente trattato, ovvero la gestione delle acque.
Qui di seguito è possibile  visionare:

Lectio di Ken Webster di Ellen MacAthur Foundation (5 aprile):
La Ellen MacArthur Foundation è nata nel 2010 con lo scopo di accelerare la transizione verso l'economia circolare. Dalla sua nascita si è imposta come think thank globale, capace di far comprendere l'economia circolare nelle agende dei principali “decision makers” economici, politici e accademici.
Ken Webster è “Head of Innovation” alla Ellen MacArthur Foundation. A partire dalla filosofia del design “dalla culla alla culla”, è autore di Sense and Sustainability (2009). È “Visiting Fellow” alla Cranfield University, e “Visiting Senior Research Fellow” alla University of Exeter. È co autore di "A New Dynamic: Effective Business in the Circular Economy" (2014) e "New Dynamic 2: Effective Systems in the Circular Economy" (2016). Ha scritto inoltre "The Circular Economy, A Wealth of Flows", pubblicato nel giugno 2015 e ripubblicato a gennaio 2017. Ha una formazione economica e un passato da insegnante e formatore.
Qui di seguito è possibile visionare:
- Sintesi video dell'incontro con KEN WEBSTER: VIDEO
- Presentazione di Ken Webster (parte 1
- Presentazione di Ken Webster (parte 2
- Video “Che cosa è l’Economia Circolare?

Verso Rifiuti Zero (14 aprile):
Rossano Ercolini, insegnante, è animatore del movimento “Rifiuti zero” per l'Italia. Nel 2013 gli è stato assegnato il prestigioso “Goldman Environmental Prize”.
Alessandro Canovai è presidente di Revet: fondata nel 1986, oggi Revet è leader nella gestione integrata del ciclo dei rifiuti e serve circa 200 amministrazioni comunali e oltre l’80% della popolazione Toscana.
Qui di seguito è possibile visionare:
- Sintesi video dell'incontro "Verso rifiuti zero": VIDEO
- Presentazione di Rossano Ercolini 
- Presentazione di Alessandro Canovai 

Aspetti normativi, i consorzi (20 aprile)
Danilo Bonato, direttore generale di Remedia, tra i principali consorzi italiani per la gestione eco-sostenibile dei rifiuti tecnologici, ovvero Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), pile e accumulatori (PA) a fine vita. Il Consorzio rappresenta l'impegno
ambientale di oltre 1.500 aziende aderenti.
Daniele Bessone, Responsabile Relazioni Esterne per Acea Pinerolese: è una società multiutility che gestisce una pluralità di servizi per Comuni, Aziende e Cittadini. Le attività svolte dal Gruppo vanno dal comparto idrico, con la gestione del ciclo integrato delle acque, al settore energetico, con la distribuzione del gas metano, la produzione calore, al trattamento e allo spazzamento e alla raccolta e smaltimento dei rifiuti.
Qui di seguito è possibile visionare:
- Sintesi video dell’incontro 
- Presentazione di Danilo Bonato 
- Presentazione di Daniele Bessone 
- Video di presentazione di Acea Pinerolese 

Economia circolare e comunità (4 maggio).
Irene Ivoi, consulente di pubbliche amministrazioni, consorzi di filiera e imprese. Segue da circa 15 anni il mondo delle autoproduzioni, una delle tante risposte alla recente crisi economica, in area design e il reimpiego di scarti di processo tipici della simbiosi industriale
Bo Hjälmefjord è “project developer” della città di Växjö, la “più verde città d'Europa” nella Svezia del Sud. Come “international coordinator” è responsabile delle questioni internazionali della città e della realizzazioni di progetti per lo sviluppo sostenibile. Per 12 anni ha lavorato per le Nazioni Unite e la Commissione Europea. Dal 2013 si dedica alla “Circular economy” per la città di Växjö.
Qui di seguito è possibile visionare:
- Sintesi video dell’incontro 
- Presentazione di Irene Ivoi 
- Presentazione di Bo Hjälmefjord

Impatto economico della Circular Economy (11 maggio).
Beatrice Lamonica, responsabile della divisione Sustainability Services di Accenture per Italia, Europa Centrale e Grecia. Lavora da più di quattordici anni nel settore della consulenza supportando i clienti su temi di integrazione della sostenibilità nella strategia aziendale e nelle operations, di gestione ambientale e reporting. Ingegnere ambientale, laureata all’Università La Sapienza di Roma, ha rilevante esperienza internazionale. È autrice del volume “Circular Economy. Dallo spreco al valore”.
Giovanni Corbetta è Direttore Generale di Ecopneus, società senza scopo di lucro che si occupa di raccolta, trattamento e recupero dei Pneumatici Fuori Uso in Italia. Costituita dai principali produttori e importatori di pneumatici, Ecopneus sostiene e promuove in Italia l’uso della gomma riciclata proveniente dai Pneumatici Fuori Uso per realizzare campi da calcio in erba sintetica, asfalti duraturi e silenziosi, isolanti acustici, pavimentazioni antitrauma e tanto altro.

Qui di seguito è possibile visionare:
- Sintesi video dell’incontro 
- Presentazione di Beatrice Lamonica
- Presentazione di Giovanni Corbetta (Ecopneus)

Lectio Magistralis di Michael Braungart  (23 maggio).
Michael Braungart, autore del libro "From cradle to cradle", chimico, è fondatore di “EPEA International Umweltforschung GmbH” ad Amburgo, e co-fondatore di “MBDC - McDonough Braungart Design Chemistry” a Charlottesville, in Virginia, professore di “Process Engineering” all'Università di Scienze applicate di Suderburg e titolare di una cattedra alla Erasmus University di Rotterdam.

Qui di seguito è possibile visionare:
- Sintesi video dell’incontro (a breve)
- Presentazione di Michael Braungart: parte 1 e parte 2 
- Video: Introduction to Cradle to Cradle 
- Video: Cradle to Cradle® That's how nature would print 
- Video: Documentary Biennale Architettura 2016 
- Video: Maersk Line - Triple-E: Total Vessel Recycling 

Per ulteriori info: Andrea Trisoglio andreatrisoglio@fondazionecariplo.it