#ricercascientifica

Progetto Scuola Impresa Famiglia

Fondazione Cariplo insieme al performing partner Fondazione Politecnico di Milano, ai docenti e agli studenti delle scuole coinvolte presenta il primo Laboratorio di Robotica Industriale realizzato nell’ambito di Progetto SI-Scuola Impresa Famiglia all’Istituto Paleocapa di Bergamo. E’ solo un esempio, già concreto, del grande progetto SI – Scuola Impresa Famiglia lanciato alcuni mesi fa che si propone di sostenere gli istituti tecnici nel dare risposte concrete alle aziende che cercano profili adeguati di addetti e che non trovano. 

Un paradosso per cui ci sono aziende che hanno posti di lavoro e migliaia di giovani disoccupati - ha detto il presidente di Fondazione Cariplo, Giuseppe GuzzettiAbbiamo deciso di investire sugli istituti tecnici, che devono essere messi nelle condizioni di formare i giovani con le caratteristiche che servono alle aziende. Così facendo avremo reso un servizio a tutto il sistema, famiglie comprese, ovviamente”. Progetto SI ha fornito all’Istituto Paleocapa di Bergamo un robot e un pacchetto di licenze education per sperimentare la robotica industriale e apprendere il linguaggio di programmazione. Il robot ABB120 darà la possibilità agli studenti di migliorare le proprie competenze e conoscenze dei principi di funzionamento dei robot industriali impiegati nelle applicazioni manifatturiere moderne e apprendere le tecniche necessarie per gestire al meglio i sistemi di produzione robotizzati. Il laboratorio è stato completato con un visore di realtà virtuale per la fruizione nella realtà immersiva e l’interazione con mondi virtuali 3D. Lo scopo è quello di permettere agli studenti di programmare i robot in un ambiente simulato e sperimentare la realtà virtuale e la realtà aumentata come tecnologie abilitanti di industria 4.0. Cobotta, il robot cooperativo appena introdotto sul mercato, è arrivato invece all’Istituto Marconi di Dalmine. Il robot è dotato di un braccio antropomorfo e permette agli studenti di programmarlo e interagire sul piano fisico, manipolando oggetti. L’interazione avverrà anche attraverso la realtà immersiva, che permetterà di visualizzare in modo fisico la realtà virtuale. Grazie a questo tipo di strumentazione gli studenti impareranno direttamente a scuola come lavorare insieme a un robot. Si tratta di dispositivi che rivoluzioneranno i settori della logistica e dell’automazione nelle fabbriche. Il robot collaborativo, in particolare, apprende sul campo memorizzando le manovre che gli sono state mostrate pochi minuti prima dall’uomo. 
 

Posti inoccupati, giovani disoccupati

Nei prossimi cinque anni nei settori chiave della meccanica, della chimica, del tessile, dell’alimentare e dell’Ict le imprese avranno bisogno di circa 300mila addetti. Le aziende sollevano continuamente la carenza di profili adeguati, che necessariamente devono venire da una formazione adeguata nella scuola. Occorre investire nella formazione negli istituti tecnici, a partire dalle strumentazioni, ed ovviamente anche nelle figure adeguate all’insegnamento ai ragazzi. In Italia solo due ragazzi su dieci arrivano alla laurea, la richiesta del mondo delle imprese per avere giovani diplomati specializzati è in continuo aumento e per lo più inevasa. Il progetto SI – Scuola Impresa Famiglia nasce per creare un percorso di formazione tecnica e mettere in contatto aziende e giovani diplomati specializzati. Dal 1990, sul totale dei diplomati della scuola secondaria, gli allievi degli istituti tecnici sono passati dal 44% al 35%, mentre quelli dei licei sono saliti dal 30% al 45%. Gli istituti tecnici italiani vivono un momento di crisi: considerati scuole di “serie B” e a volte privi del legame forte con le imprese che li caratterizzava. Un segmento di scuola superiore che nell’ultimo decennio ha perso quasi 120.000 studenti. Nel frattempo, l’industria 4.0 impone nuove tecnologie e competenze per adeguarsi alle richieste del mercato del lavoro, ma le strumentazioni delle scuole sono spesso obsolete e i rapporti con il territorio fragili con il risultato che le aziende faticano a reperire tecnici specializzati. 

Il PROGETTO SI-Scuola Impresa Famiglia di Fondazione Cariplo ha voluto rilanciare l’istruzione tecnico-professionale, fornendo agli istituti attrezzature e strumentazioni per soddisfare le esigenze di formazione e aggiornamento dei laboratori, rendendola maggiormente coerente con le esigenze del territorio, della società, del sistema delle imprese e delle realtà professionali. Sono oltre 20 le aziende coinvolte nel progetto. Tra di esse Siemens, ABB, Arduino, Comau, Mitsubishi, solo per citare le più note. Ad ogni azienda è stata chiesta una proposta di dotazione di “base” e vere e proprie unità didattiche costituite da strumentazione e da software di simulazione. Si tratta di robot, stampanti 3D, telecamere, attrezzatura e pannelli per la domotica, computer, visori, oltre a schede e licenze per programmare e approfondire le attività didattiche. Le aziende fornitrici di tecnologia, oltre alle dotazioni strumentali, hanno messo a disposizione 5000 ore di corsi di formazione ai docenti per poter trasferire ai ragazzi tutte le potenzialità di queste nuove attrezzature. 

I numeri del Progetto SIF

  • 61 DIVERSE SOLUZIONI TECNOLOGICHE ADOTTATE NELLE SCUOLE

  • 76 ISTITUTI COINVOLTI 150 PRESIDI E DOCENTI COINVOLTI

  • OLTRE 20 AZIENDE CHE HANNO PARTECIPATO AL PROGETTO FORNENDO L’ATTREZZATURA AI LABORATORI DELLE SCUOLE 5000 ORE DI FORMAZIONE PER GLI INSEGNANTI

  • 1 PIATTAFORMA DIGITALE PER LA CREAZIONE DI UNA COMUNITY

  • 14 PROVINCE INTERESSATE

  • 1,5 MILIONI DI EURO INVESTITI 

Gallery

correlate